FILTRATION AND ADSORPTION REGIONE EMILIA-ROMAGNA

Obiettivo del Laboratorio FARE è creare un sistema per la purificazione extracorporea del sangue per il trattamento clinico di patologie altamente invalidanti capace di superare i limiti tecnologici che oggi ne precludono o riducono drasticamente la pratica clinica. In particolare il programma del Laboratorio è dedicato alla realizzazione di nuove tecnologie di filtrazione e sistemi adsorbitivi che in grado di trattenere le sostanze nocive a medio e alto peso molecolare e restituire al sangue i fattori nutritivi. Bellco metterà a disposizione del Laboratorio il proprio know-how sulle tecnologie di adsorbimento e di gestione integrata dei processi terapeutici, mentre Medica quello inerente ai sistemi di filtrazione.

Filtration and Adsorption Regione Emilia-Romagna

La depurazione selettiva del sangue deve e può diventare un processo sempre più intelligente. Sviluppare nuove tecnologie di depurazione che superino il muro dell’albumina, incentivare terapie adsorbitive finalizzate a trattamenti extracorporei per patologie complesse: questo l’impegno della Ricerca Collaborativa di: Università, Clinica, Industria.

Lo testimonia il Progetto F.A.R.E. Obiettivo del Laboratorio FARE è creare un sistema per la purificazione extracorporea del sangue - per il trattamento di patologie altamente invalidanti quali: l’insufficienza renale cronica grave, l’insufficienza renale acuta semplice o complessa, lo shock settico, l’artrite reumatoide, il mieloma e la crush sindrome (patologie in cui ultimamente si sta scegliendo la strada della purificazione del sangue come trattamento terapeutico)- capace di superare i limiti tecnologici che oggi ne precludono o riducono drasticamente la pratica clinica.

In particolare, il programma del Laboratorio è dedicato alla realizzazione di nuove tecnologie di filtrazione e sistemi adsorbitivi che siano in grado di trattenere le sostanze nocive a medio ed alto peso molecolare e restituire al sangue i fattori nutritivi.

Bellco mette a disposizione del Laboratorio il proprio know-how sulle tecnologie di adsorbimento e di gestione integrata dei processi terapeutici, Medica quello inerente ai sistemi di filtrazione. Sono attive inoltre le competenze e le risorse di tre importanti gruppi di ricerca dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

La premessa del Progetto è rappresentata da due terapie sviluppate da Bellco: HFR (Emodiafiltrazione con Reinfusione Endogena) e CPFA (Coupled Plasma Filtration and Adsorption). L’HFR utilizza un filtro dializzatore a doppia camera ed una cartuccia con resina sorbente, che consente l’adsorbimento di sostanze a basso e medio peso molecolare con restituzione al paziente di albumina, amminoacidi e vitamine.

La CPFA, attraverso l’utilizzo di un plasmafiltro, permette il passaggio del plasma all’interno di una cartuccia dove la resina trattiene tossine a diverso peso molecolare restituendo sostanze utili.

Scopo della ricerca è identificare specificamente le molecole da depurare e da restituire, ideando membrane adeguate, definendo i sorbenti specifici per le varie molecole e fornendo adeguati sistemi di controllo per gestire in modo automatico l’intero processo per la pratica clinica.

top